product image
product image thumb
 

MINAFRA, PINO

MINAFRIC

Barcode: 8058333570167 / Cat: SUD014 / 1 CD / Label: SUD MUSIC

Quello con la MinAfric è una sorta di viaggio fantastico, capace di sovvertire le tradizionali categorie spaziotemporali. Come se, affacciati al finestrino di un treno in partenza da Ruvo di Puglia, ci accorgessimo che la prima fermata è Dakkar, la seconda New York, la terza Belgrado, la quarta Buenos Aires, la quinta Istanbul e così via. Uno di quei viaggi, insomma, che solo la fantasia può rendere possibili. Ugo Sbisà
Un Suono Caldo e Generoso, Travagliato ed Inquieto, dove il Grido, la Melodia, il Ritmo, l'Ironia e l'improvvisazione convivono in uno strano equilibrio. Un suono tutto Meridionale, reale ed immaginario. Una terra di Anime e Voci in continua “metamorfosi”, quelle della mia Puglia, naturale Ponte e Porta nei secoli verso: l'Oriente, il Mediterraneo, l'Africa, i Balcani e oggi verso la Nuova Europa. Pino Minafra
C’è nella musica della MinAfrìc una carica irresistibile di energia vitale che non è solo quella connaturata al jazz innestato sulla musica popolare ed etnica; il pensiero infatti non può non correre alla civiltà dei greci e a Diòniso, il dio degli impulsi incontrollati, della danza senza freni, dell’invasamento profetico, dell’irrazionale, della follia; e inventore del vino. Giuseppe Murolo
Pino Minafra, trombettista, compositore, docente di tromba al Conservatorio di Bari, ha fondato e diretto insieme al poeta Vittorino Curci dal 1989 al 1993 l’”Europa Festival Jazz di Noci”; dal 1993 al 2000, poi 2004 e dal 2012 ad oggi il Talos Festival di Ruvo di Puglia; nel 1990 fonda e dirige fino al 2014 la Italian Instabile Orchestra, la più importante formazione jazzistica della storia del jazz italiano, con la quale ottiene numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali. Ha al suo attivo centinaia di concerti nei festival jazz di tutto il mondo e 70 compact disc incisi per le più prestigiose case discografiche internazionali (Ecm, Enja, Soul Note, Leo Records, Victo, Raitrade, Il Manifesto, Compagnia Nuove Indie..). Nel 1994 ha documentato su cd le musiche della Settimana Santa di Ruvo di Puglia e recentemente per la Enja Records ha documentato su CD un concerto con le musiche dei maestri Antonio e Alessandro Amenduni, tenutosi a Parigi nella Basilica di Saint-Denis con la Banda di Ruvo di Puglia Ha ideato anche alcuni progetti speciali quali: Italian Instabile Orchestra meets Cecil Taylor; Italian Instabile Orchestra meets Anthony Braxton; “Tradizione e Innovazione” con il doppio cd “La Banda” con concerti a Parigi, Londra, Brighton, Monaco, Münster, Graz, Lille, Le Man, Berlino ospite dei Berliner Filarmoniker…; la “Meridiana Multijazz Orchestra”; il “ Sud Ensemble” con cui ottiene nel 2005 con il cd “Terronia” ( Enja Records) il riconoscimento dalla rivista Musica jazz come Miglior Disco e Miglior Formazione dell'Anno. E di recente la “MinAfrìc Orchestra”. Nel 2002 ha scritto le musiche di “Pinocchio”, per uno spettacolo di danza della coreografa statunitense Karole Armitage. Ha suonato con i più importanti musicisti della scena jazzistica nazionale (tra cui oltre 10 anni con il musicista bergamasco Gianluigi Trovesi), europea, statunitense.
La MinAfrìc Orchestra nasce nel 2007 come naturale prosecuzione del progetto Sud Ensemble di Pino Minafra. L'orchestra, che vede anche la presenza di Livio Minafra, in veste di compositore e arrangiatore, è composta dal Gotha del jazz pugliese, da Roberto Ottaviano a Gaetano Partipilo, da Nicola Pisani a Giorgio Vendola… Tra le sue file ci sono anche alcuni dei maggiori musicisti italiani che con Minafra condividono da tempo passioni e progetti: Sebi Tramontana, Beppe Caruso, Carlo Actis Dato, solo per citarne alcuni. Ospiti del cd il Quartetto Vocale Faraualla col loro suono ancestrale e misterico.






  • Tracklist
    • 1. MinAfric
    • 2. Maccaroni
    • 3. Masciare
    • 4. La Girandola
    • 5. La danza del Grillo
    • 6. Fabula Fabis II
    • 7. Aurel

Altri prodotti