product image
product image thumb
 

BURTON, GARY

COMMON GROUND

Barcode: 0673203106123 / Cat: MAC1061 / 1 CD / Label: MACK AVENUE

Gary Burton presenta il suo ultimo album, “Common Ground”, che segna l’inizio della sua collaborazione con l’etichetta Mack Avenue Records. Con questo lavoro il pluripremiato vibrafonista non solo propone il suo primo album in studio dal 2005, ma introduce anche la sua nuova band. Conosciuto come The New Gary Burton Quartet, il gruppo è composto dal chitarrista Julian Lage, dal bassista Scott Colley e dal batterista Antonio Sanchez. “Common Ground” è composto da 10 brani: sei composizioni originali scritte dai membri del quartetto, due brani del pianista Vadim Neselovskyi (ex membro della band di Burton), una gemma dal canzoniere di Keith Jarrett e un arrangiamento intrigante dello standard "My Funny Valentine". Noto da sempre per i suoi progetti in quartetto (a cominciare dal suo gruppo del 1967 con Larry Coryell, Roy Haynes e Steve Swallow), Burton ritorna finalmente a questa configurazione per la prima volta dalla metà degli anni Novanta. Il nuovo quartetto ha dato l’occasione a Burton di lavorare nuovamente con Lage, chitarrista che Burton ha conosciuto quando era ancora un adolescente prodigio e che ha fatto parte della sua band fino a tre anni fa. Durante questo periodo di separazione, Burton è stato impegnato nella rivisitazione orchestrale del classico duo “Crystal Silence” con Chick Corea, mentre Lage ha finito il college e ha lavorato al suo album di debutto, “Sounding Point”. «Julian è maturato molto da quando l’ho conosciuto 10 anni fa quando aveva 12 anni» dice Burton. «Julian ha continuato a crescere e ha sviluppato un suono tutto suo». Non a caso Lage prende il posto che è stato di leggende come Pat Metheny, John Scofield e Kurt Rosenwinkel. Per la sezione ritmica del quartetto, Burton ha chiamato poi Antonio Sanchez, con cui aveva già saltuariamente collaborato negli ultimi anni, e Scott Colley che invece rappresenta una novità per lui. «Quando ho deciso che Antonio avrebbe fatto parte del gruppo, gli ho chiesto quale bassista mi suggeriva e lui mi ha segnalato Scott» dice Burton. «Sono una formidabile sezione ritmica». Fondato nel 2010, il primo concerto del nuovo quartetto ha avuto luogo nel mese di Agosto al Red Sea Jazz Festival. Dopo di ciò il gruppo è andato in tour, testando dal vivo il materiale che è poi confluito in questo album registrato a New York tra il 4 e il 6 Dicembre. Burton è stato sempre uno sperimentatore, interessato al superamento dei confini stilistici fin dai suoi esordi negli anni Sessanta, e anche per questo motivo il ritorno ad un’impostazione tradizionale in quartetto assume un significato speciale per lui. «Ogni volta che do vita ad un nuovo gruppo, spesso mi chiedo come funzioneranno le cose, se i musicisti si divertiranno a suonare insieme e saranno pronti a portare la musica ad un livello superiore. Sono entusiasta di questa nuova band. Sta dimostrando di essere una delle band di maggiore spicco della mia carriera e ha già sviluppato rapidamente una propria identità».


  • Tracklist
    • 01. Late Night Sunrise 6:32
    • 02. Never The Same Way 6:57
    • 03. Common Ground 6:58
    • 04. Was It So Long Ago? 6:12
    • 05. Etude 5:46
    • 06. Last Snow 7:01
    • 07. Did You Get It? 5:11
    • 08. My Funny Valentine 7:11
    • 09. Banksy 6:08
    • 10. In Your Quiet Place 7:17

Altri prodotti

LP
LP