product image
product image thumb
 

MINES, MAURI

POP ANTI POP

Barcode: 8058333570082 / Cat: ALS001 / 1 CD / Label: ARTIST LABEL

“Pop anti pop” (2015) è il quinto album personale di Mauri Mines, cantautore discontinuo ma di lunga vita; attivo sin dagli anni ’80, provocatore irriverente ma dallo stile elegante e delicato, Mines è salito alla ribalta per brevi periodi come vincitore del Musicultura festival (2006-2008) e grazie soprattutto ad hit radiofoniche come “Per diventare gay”, brano lanciato da Fiorello e Baldini ( "Di bar in bar", Universal 2006). “Pop anti pop” esce a sette anni di distanza dal precedente album (“No Hits”, Ideasuoni 2008) in quanto la produzione cantautorale di Mines è intralciata da altre esperienze; musicista irrequieto ed eclettico, dopo aver girato l’Italia e la Francia per esibirsi dal vivo in vari contesti e con differenti progetti musicali e teatrali, nell’ultimo decennio si è stabilito a Recanati (Marche) dove, nel suo studio di registrazione, dedica quasi tutto il suo tempo alla realizzazione di progetti discografici di qualità per altri artisti in veste di produttore (Minestudio recording). Tuttavia “Pop anti pop”, più che un progetto discografico studiato a tavolino e concepito in studio, è il compimento di idee maturate durante le recenti esibizioni LIVE dell'autore che dal 2011 , accompagnato dalla sua band, ha affrontato i palchi di diversi teatri italiani con il suo nuovo recital “Il divertimento cosmico”, originalissima prova di teatro-canzone. Il nuovo album è intitolato “Pop anti Pop” perché contiene 13 canzoni che si possono definire “pop” per la musica, educata, leggera e di facile orecchiabilità ed “anti-pop” per i testi che hanno il proposito di non essere conformi agli standard della tradizione cantautorale e neppure di quella commerciale. Proprio nella prima traccia “Impopolare”, l’artista annuncia :“impopolare è chi si mette a proclamare pubblicamente un concetto differente”. Alcune canzoni infatti ripercorrono temi volutamente anti-sociali, come la traccia successiva “Odio le sagre” o la traccia 9 “Il tifoso”. In altri episodi emerge poi tutta la leggerezza e l’auto-ironia che rendono l’intero album sorridente, disincantato, distintivo, dandy; come la traccia 6 “Il cerotto fosforescente” (la confezione del CD contiene appunto un cerotto colorato per “lesioni provocate da questa realtà”) o la traccia conclusiva dell’album “Mi picchieranno” in cui l’artista riconosce che chi è come lui, meriterebbe di essere bastonato. “Pop anti pop”, come gli album precedenti, è stato realizzato da Mauri Mines e i suoi collaboratori nel suo studio di registrazione. Nel disco hanno suonato gli stessi musicisti che accompagnano Mines dal vivo: Max Ruggeri, Luca Orselli ed in particolare il violoncellista marchigiano Angelo Casagrande che ha collaborato in modo determinante agli arrangiamenti. A questa collaudata formazione si aggiungono molti ospiti, tra cui spiccano i jazzisti Christian Riganelli, Toni Felicioli e Lucio Matricardi.





Altri prodotti