product image
product image thumb
 

PANJEAZZ QUARTET

EVEN 14

Barcode: 8015948302774 / Cat: HKM0209 / 1 CD / Label: HELIKONIA

Even 14 è un progetto che nasce ad Umbria Jazz Winter nel 2008 ed è dedicato a Francesco Satolli, sassofonista orvietano morto in un incidente a giugno del 2008. Il CD è il ritratto di un particolare istante musicale di esaltazione, nostalgia e poesia. Il titolo del disco nasce dal brano di apertura, fotografia della poetica musicale di Panjeazz nel 2008, dopo le esperienze Newyorkesi di Turreni. Even 14 è un ricordo, un idea della grande mela che sorge al centro ed è la capitale di Panjeazz, continente musicale unito, prima della sua frammentazione e deriva. Lo struggente Flown Away è un brano che Federico Turreni -autore assieme a Bravo delle musiche di questo disco- e Satolli suonavano assieme da piccolissimi, prepotentemente tornato nelle orecchie e nel cuore di Federico dopo la scomparsa dell’amico. Uno sguardo anche agli altri pezzi: Nostramanus è un pezzo autobiografico di Turreni e parla della dualità del suo tempo, diviso tra due cose manuali e concettuali distanti ma affini: la chirurgia e la musica. Festina lente è un relative blues in cui la instabilità della tonalità crea effetti tonali ed armonici interessanti. Spyglass, di Alessandro Bravo, è un divertente e variegato telescopio modern che esplora panjeazz. Onze minutos invece è un omaggio al libro di Coelho: in due take distinte esplora l'animo free e samba reggae del gruppo, parlando di Brasile e Svizzera. Conversations with Hutcherson è, infine, una cover di Kenny Garrett. Un quartetto tutto nuovo che mescola il sound della Big Apple a tante influenze e sollecitazioni diverse, per esplorare i territori di un continente musicale vecchio milioni di anni, Panjeazz, dove il jazz è la lingua ufficiale, ma fioriscono mille dialetti e inflessioni affascinanti. Federico Turreni (al sax alto e soprano), Alessandro Bravo (al piano), Fabrizio Montemarano (al contrabbasso) e Marco Valeri (alla batteria) mettono al servizio della ricerca di un sound proprio le esperienze compiute da singoli negli ambiti più disparati: il teatro, il cinema e la televisione, ma soprattutto la collaborazione con altri grandi musicisti, tra cui spiccano Joe Locke, Gorge Garzone, Ares Tavolazzi, John Abercrombie, François Moutin, Raymond Levier, Ettore Fioravanti, Gabriele Mirabassi, Paolo Fresu, Miroslav Vitous, Marco Tamburini, Jim Porto, Fabrizio Bosso, Bill Smith, Mario Raja, Maurizio Giammarco, Giovanni Tommaso, Andy Gravish e Dario Deidda Il quartetto ha partecipato a Ronciglione Jazz 2006, Tuscia in Jazz 2007, Pescara Jazz 2007, Umbria Jazz Winter #16. Panjeazz quartet è prodotto da Helikonia Mood, per la quale ha registrato tre CD dal 2006: Il primo, che si intitola “Igor” (distribuito da Jazzos.com), è un omaggio evidente all’irresistibile assistente di Frankenstein Jr. e propone un’equilibrata miscela di composizioni originali dal deciso mood newyorchese e di attente reinterpretazioni di brani (da Wynton Marsalis a Kenny Garrett) che sono già dei nuovi standard. Il secondo CD del quartetto, rilasciato come promo in forma ridotta di quattro brani (Igor 2.0), prosegue approfondendo la ricerca del “Panjeazz sound”, definito e arricchito nel terzo, “Even 14”, presentato in anteprima a febbraio 2009 alla Casa del Jazz a Roma. In questo CD il quartetto raggiunge la sua piena maturità proponendo una tracklist composta essenzialmente da brani originali di Federico Turreni ed Alessandro Bravo.







Altri prodotti