THE ROUGH GUIDE TO THE MUSIC OF PALESTINE
 
THE ROUGH GUIDE TO THE MUSIC OF THE SAHARA
 
 
 
 
 
GOSPEL PRAISE DUETS
 
THE ROUGH GUIDE TO INDIAN CLASSICAL MUSIC
 
 
 
 
 
THE ROUGH GUIDE TO PSYCHEDELIC CAMBODIA
 
THE ROUGH GUIDE TO LATIN MUSIC FOR CHILDREN
 
 
 
 
 
THE ROUGH GUIDE TO ARABIC JAZZ
 
THE ROUGH GUIDE TO AFRICAN BLUES (THIRD EDITION)
 
 
 
 
 
THE ROUGH GUIDE TO CELTIC MUSIC (SECOND EDITION)
 
THE ROUGH GUIDE TO ARABIC CAFÉ
 
 
 
 
 
AA.VV.

FANGAFRIKA (LA VOIX DES SANS-VOIX)


Per lungo tempo il rap africano ha rappresentato un’utopia a confronto con il rap europeo, così come quello europeo lo è stato a suo tempo in relazione a quello americano. Circa venti anni fa hanno iniziato a prendere forma le prime formazioni hip hop, specialmente in Senegal. Piano piano questo genere che trova la sua forza vitale nelle periferie, nella denuncia delle ingiustizie e nella protesta sociale, ha preso piede in paesi come il Congo, il Camerun, il Niger o il Burkina Faso, grazie all’energia delle parole cantate, urlate, sputate. È in questo modo così autenticamente popolare, così come anni prima era stato nelle periferie delle metropoli nordamericane, che il rap si è propagato nel continente nero giungendo in breve tempo a diventare un vero e proprio fenomeno grazie a gruppi come i WA BMG 44, i Negrissim’ o gli Apkass. Oggi l’etichetta francese Mondomix ci propone una stupenda raccolta comprendente un cd con i più grandi esiti degli ultimi anni, un documentario in dvd di 58 minuti e uno libro illustrato di 96 pagine. Si tratta di un immersione in un mondo, quello del rap africano, attraente e energico, ma soprattutto fortemente impegnato nel denunciare i soprusi subiti da un’intera generazione che vuole cambiare le cose e che lo fa a partire dall’arma più potente a sua disposizione: le parole.


 
       
 
 
         
copre