MELANCHOLIA - HANDEL'S BASS ARIAS
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
MASTRONI ANDREA

MELANCHOLIA - HANDEL'S BASS ARIAS


L’ultimo progetto discografico del basso Andrea Mastroni, un continuatore della tradizione di questa speciale vocalità, è un viaggio alla riscoperta delle pagine händeliane sulla figura di Antonio Montagnana, la Voce dell’Epoca del compositore tedesco nel suo periodo inglese. Struggimento, furore, sortilegi, istinti bellicosi e umane passioni...Degno partner di questa maratona vocale è l’Accademia dell’Annunciata, orchestra barocca di grande impatto, diretta da Riccardo Doni.

Nato a Milano, Andrea Mastroni intraprende gli studi di clarinetto e quelli di canto con L. Cuberli, R. Antoniazzi, S. Anselmi; si perfeziona attualmente con Fernando Cordeiro Opa. Si diploma con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Claudio Monteverdi di Cremona, allo stesso tempo si laurea brillantemente in Filosofia Estetica. È vincitore del Concorso “Giuseppe Di Stefano” a Trapani per il ruolo di Sparafucile; è inoltre stato insignito del premio “Mario Basiola” edizione 2005 e del Premio Bibiena 2007 presso il Teatro Bibiena di Mantova. Debutta in Aida (Il Re, Ramfis), Die Zauberflöte (Sarastro), Gianni Schicchi (Simone), Turandot (Timur), La bohéme (Colline), Rigoletto (Sparafucile), Le nozze di Figaro (Figaro e Bartolo), Lucia di Lammermoor (Raimondo), Il Trovatore (Ferrando), Don Giovanni e Don Pasquale nei rispettivi ruoli eponimi, Il barbiere di Siviglia (Don Basilio), L’italiana in Algeri (Mustafà), Il matrimonio segreto (Conte Robinson). Ha debuttato in Romeo e Giulietta (Baldassarre) di Marchetti in prima esecuzione moderna al XXXI Festival della Valle d’Itria e in Die sieben Todensünden (Der Vater) di K. Weill. Dopo aver frequentato l’Accademia Rossiniana sotto la guida di Alberto Zedda, riceve grandi consensi di critica e pubblico ne Il viaggio a Reims. Ha cantato ne Il barbiere di Siviglia presso il Teatro Real di Madrid per la regia di Emilio Sagi.  Da segnalare inoltre la sua personale inclinazione alla musica cameristica ottocentesca, che l’ha visto impegnato nell’esecuzione di cicli liederistici di Schubert (Die schöne Müllerin, Winterreise) e di Schumann (Dichterliebe). Attivo interprete del repertorio contemporaneo ha cantato: Messa Chigiana di Lavagnino a Genova (prima esecuzione assoluta) e Dante racconta l’inferno (2005) di Arnaboldi; è stato protagonista dell’opera La signora di Monza (2004) di Bellisario in prima esecuzione mondiale e del Requiem di Hazon al Teatro del Casinò di Sanremo per la direzione di Rustioni in prima esecuzione assoluta. E’ stato applaudito come Sarastro nel Die Zauberflöte, nel Requiem di Mozart e in Roméo et Juliette al Carlo Felice di Genova con Fabio Luisi, inciso per la Casa discografica DECCA;  quindi interpretato La bohème a Novara,  Figaro ne Le nozze di Figaro al Palau de Les Arts di Valencia, dove ha inoltre partecipato alla produzione di Ariadne auf Naxos e alla Krönungsmesse KV 317, a Toulon è stato Don Basilio ne Il barbiere di Siviglia, mentre alla Nederlansdse Opera di Amsterdam ha cantato nel Don Carlo per la direzione di Y.Nezet-Seguin; Don Giovanni al Petruzzelli di Bari per la direzione di R. Abbado e la regia di M. Martone; l’incisione per Naxos di Semiramide (Oroe) a Bad Wildbad; Rigoletto al Teatro alla Scala di Milano con G.Dudamel, nei prossimi mesi in tournée in Giappone. Tra gli ultimi impegni: Rigoletto e Stabat Mater di Dvorak al Carlo Felice di Genova; Rigoletto al Teatro Massimo di Palermo e, con grande successo di pubblico e critica all’Arena di Verona per la direzione di R. Frizza e la regia di Ivo Guerra per le Celebrazioni del Centenario Areniano.

1. Ezio, HWV 29, Act III: “Già risonar d'intorno” (Varo)
2. Ariodante, HWV 33, Act II: “Invida sorte avara” (Il re di Scozia)
3. Ariodante, HWV 33, Act I: “Voli colla sua tromba” (Il re di Scozia)
4. Riccardo I, Re d'Inghilterra, HWV 23, Act I: “Ouverture” (Isacio)
5. Riccardo I, Re d'Inghilterra, HWV 23, Act III: “Nel mondo e nell'abisso” (Isacio)
6. Aci, Galatea e Polifemo, HWV 72: “Fra l'ombre e gl'orrori” (Polifemo)
7. Concerto Grosso n.1 in G Major, Op. 6, HWV 319: I. A tempo giusto
8. Concerto Grosso n.1 in G Major, Op. 6, HWV 319: II. Allegro
9. Concerto Grosso n.1 in G Major, Op. 6, HWV 319: III. Adagio
10. Concerto Grosso n.1 in G Major, Op. 6, HWV 319: IV. Allegro
11. Concerto Grosso n.1 in G Major, Op. 6, HWV 319: V. Allegro
12. Orlando, HWV 31, Act I: “Lascia amor e segui Marte” (Zoroastro)
13. Orlando, HWV 31, Act I: “Ouverture”
14. Orlando, HWV 31, Act III: “O voi, del mio poter ministri eletti” (Zoroastro)
15. Orlando, HWV 31, Act III: “Sorge infausta una procella” (Zoroastro)
16. Ezio, HWV 29, Act I: “Ouverture”
17. Ezio, HWV 29, Act II, Scene 7: “Nasce al bosco in rozza cuna” (Varo)




center>
 
       
 
 
         
copre