MA L'AMORE NO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
BOLLANI STEFANO

I'M IN THE MOOD FOR LOVE


Eclettico, esplosivo, poliedrico, geniale…non è certamente facile descrivere in poche parole il talento creativo di Stefano Bollani. Il suo virtuosismo, il suo estro e le sue doti di interprete e compositore gli hanno fruttato schiere di fans in tutto il mondo e l’ammirazione da parte della critica italiana ed internazionale. Il suo eclettismo ed il suo sfaccettato talento gli hanno permesso di spaziare dalla canzone d’autore alla musica brasiliana, dalla musica classica al cabaret, dal jazz sperimentale a quello più tradizionale. In particolare il pianista milanese ha dimostrato di padroneggiare le più piccole sfumature della tradizione jazzistica riuscendo a rinnovarne il linguaggio per così dire dall’interno, attraverso interpretazioni originali e creative anche degli standards più classici. Un esempio di questo raffinato lavoro di rilettura della tradizione jazzistica è il disco, in formato Lp 200 grammi, “I’m In The Mood For Love”, prodotto dall’etichetta giapponese Venus Recors. Accompagnato da quelli che ormai sono i suoi classici compagni di viaggio, cioè Ares Tavolazzi al contrabbasso e Walter Paoli alla batteria, Stefano Bollani ci regala sette perle musicali che spaziano dagli standard più conosciuti a quelli meno noti. Si va così da brani come “I’m The Mood For Love”, “Cheek to Cheek”, “A Kiss To Build A Dream” o “Moonlight Serenade”, fino a piccole chicche come “Makin’ Whoopee”, “Puttin’ On The Ritz” o “It’s Only A Paper Moon”. Sette brani in cui i tre musicisti dimostrano il loro rodato interplay e la loro grande intesa, un’intesa che permette a Bollani di esprimersi al meglio in un repertorio che dimostra di aver compreso e fatto proprio in modo davvero eccezionale.









 
       
 
 
         
copre