ADAGIO
 
CHIMERA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PIZZIMENTI PAOLO

ADAGIO


Ogni nuova produzione di ANTONIO PAOLO PIZZIMENTI merita sempre un ascolto attento per la quantità di spunti e suggestioni sonore che propone. Adagio è la terza prova edita dalla nostra etichetta e segue Atlante (2001) e Chimera (2003), opere concepite a supporto di spettacoli teatrali che hanno suscitato un ampio interesse nella critica sia nazionale sia internazionale. Come nelle altre occasioni ANTONIO PAOLO PIZZIMENTI indossa i panni del compositore-esecutore-ingegnere del suono, abbordando in modo diretto tanto l’aspetto creativo del fare musica quanto i processi (e le difficoltà) tecnico-strumentali che ne permettono la diffusione.

Adagio è, per così dire, un oggetto multimediale, concepito a partire non solamente dalla musica – per l’occasione non finalizzata al ruolo “secondario” di colonna sonora per un’altra forma espressiva – ma anche sotto l’ispirazione di immagini visive e letterarie, esplicitate nel disco dalla presenza di una traccia video (realizzato con Simone de’ Rosa), di un racconto (scritto da Biagio Bagini, autore radiofonico e di libri per l’infanzia) e dei disegni di una bambina.

È dunque una vera e propria “storia” che si dipana su piani artistici differenti però continuamente intersecantisi tra di loro e tesi a raggiungere un’unità finale di intenti. L’emozione che fuoriesce dall’intero progetto è palpabile e immediato, pur nella ricercatezza delle forme. ANTONIO PAOLO PIZZIMENTI è come di consueto maestro nel combinare in un perfetto equilibrio la sua vena melodica con suggestioni ritmiche provenienti dai quattro angoli del mondo e con l’eredità di un classicismo non di maniera. Nelle quattordici tracce, in cui compare a più riprese la voce suadente e allo stesso tempo evocativa di Simona Barbero, le influenze stilistiche differenti sono pertanto amalgamate tra loro in modo compiuto, grazie gli arrangiamenti brillanti e originali di PIZZIMENTI, in grado di sorprendere e catturare l’ascoltatore sin dalle prime battute.






 
       
 
 
         
copre